Stato's tag archives

Maledetto Blizzard

Durante il maltempo che ha imperversato sull’Italia centro-meridionale e ha paralizzato Roma, giornalisti e teste parlanti della TV si affannavano a usare un nuovo esotico termine: blizzard. Ora, in inglese il termine non indica un vento specifico, come la bora o il buran o il foen, o il mistral, è un termine abbastanza generico, che in generale non ha il senso che i cronisti travestiti da pinguini credevano. Sul blizzard, peraltro, fiorisce un vero e proprio folklore del West, dato che la tempe...

La costruzione della nazionalità indiana: nazioni ed etnie (Parte 2)

La domanda che sorge ora è se esistevano le nazioni in America al tempo della scoperta oppure esse sono state "inventate" dagli europei e si sono poi venute formando a seguito dell'interazione con le potenze coloniali, in particolare l'Inghilterra, e soprattutto della sovrapposizione coercitiva di modelli euro-americani e sono quindi un fenomeno recente. Vediamo come era la situazione in quelle che Pierre Clastres (1977) chiama le "società contro lo Stato" , che, come ha ben dimostrato Donald Le...

La costruzione della nazionalità indiana: nazioni ed etnie (Parte 1 di 5)

Gli indiani del Nordamerica appartengono a circa 300 lingue diverse e sono divisi in riserve grandi e piccole che vengono percepite attualmente come delle patrie, anche se la maggior parte degli indiani americani vive in città e molti di essi siano, a tutti gli effetti, da considerarsi detribalizzati. Il nostro scopo è di scoprire se si possono applicare agli indiani le nozioni di nazione e nazionalismo, se essi si percepiscono come un'unica o più nazioni, se i loro vicini e i non indiani in gen...

Tasse ed economia sommersa (parte 3)

Nel suo ottimo articolo Social Crime Revisited (2002) il criminologo John Lea riassume la lunga storia di quello che Hobsbawm chiama per primo ‘crimine sociale’ e constata come con il sorgere e lo svilupparsi del capitalismo una serie di comportamenti sono sempre più criminalizzati, la distinzione tra criminalità e politica, normale vita sociale e crimine diventa più netta. Il crimine predatorio grave diventa l’attività di un sottomondo semiprofessionale e del sottoproletariato, ma il crimine no...

Tasse ed economia sommersa (parte 2)

Ong (1999) definisce la ‘cittadinanza flessibile’ come le logiche e le pratiche dell’accumulazione capitalistica che sono prodotte all’interno di particolari strutture di significato sulla famiglia, il genere sessuale, la nazionalità, la mobilità di classe, e il potere sociale. All’interno di queste logiche e pratiche culturali, la globalizzazione ha indotto una situazione di ‘sovranità graduata’, per cui, anche se lo stato mantiene il controllo sul suo territorio, è anche disposto in alcuni cas...

Tasse ed economia sommersa (parte 1)

Il rapporto tra tassazione, controllo dei pagamenti dovuti allo stato ed economia sommersa, in nero o anche criminale è un tema che è più antico dello stato nazionale, ma che viene trattato in modo scientifico a livello teorico fina da XVIII secolo. I primi autori che analizzano il contrabbando all’interno di un contesto socioeconomico sono due padri fondatori del pensiero occidentale illuminista: Cesare Beccaria e Adam Smith. Che colui che scrisse Dei delitti e delle pene (1764) come critica al...

“Non ci sono pasti gratis.” I preti e le tasse

Su Facebook circa centomila membri aderiscono a un gruppo per abolire le agevolazioni fiscali alla Chiesa cattolica, mentre i radicali premono per reintrodurre l’ICI sugli immobili commerciali di proprietà del Vaticano. Giornali e politici cattolici e catto-comunisti cominciano ad alzare il consueto fuoco di sbarramento per mostrare che ‘non si può’ (non possumus). Cerchiamo di vedere se è possibile analizzare la cosa dal punto di vista antropologico. “Avrai la torta in cielo quando morira...

Celebrazioni I: Viva l’Italia?

Da mesi va avanti una noiosa polemica sulle celebrazioni del 150enario della costituzione del Regno d’Italia, pomposamente ribattezzate dell’Unità d’Italia. Così dedicherò alcuni post alla discussione di alcuni punti riguardanti le celebrazioni, un mio vecchio pallino. Nella fattispecie parlerò soprattutto di quelle riguardanti l’Italia. E’ noto che il re Vittorio Emanuele II, nell’annettere i nuovi territori strappati ai Borboni manu militari, annunciando la nascita del Regno d’Italia nel 1861...

Negri, neri e insulti

Leggo sul Corriere del Veneto del 10/4/10 che, secondo un giudice del tribunale di Treviso dare del "negro", è un'ingiuria, condannata con una multa, ma senza l'aggravante razzista. Il fatto vedeva un trevigiano titolare di una lavanderia di Oderzo (TV) che, all'interno di una lite per "futili motivi" con un senegalese, lo apostrofava come "negro". Dal trafiletto non trapela cosa abbia detto il senegalese al negoziante, ma è ovvio che se gli ha dato del "bianco", ciò non era riternuto un insulto...

Corpo, Vaccino e Stato

Un veloce commento sulla recente reticenza degli italiani a farsi vaccinare per l'influenza A. Il personale sanitario, in particolare, è parecchio ostico all'idea, e ha già contagiato parecchi malati. Nonostante l'allarmismo dei media, che per loro natura strillano la notizia e amano il morboso, gli italiani hanno lasciato in magazzino gran parte delle scorte del vaccino, pur dopo aver intasato i pronto soccorso, dove peraltro rischiavano di brutta il contagio del virus H1N1 e di altri malanni ...