nativi americani's tag archives

Il terrore delle mestruazioni (parte 2)

Come tutte le "primizie" anche la donna "nuova" al menarca aveva un potere specialissimo e particolarmente pericoloso e per questo motivo le precauzioni non erano mai troppe. Non solo doveva essere isolata dalla società, ma anche da se stessa, attraverso la proibizione di toccarsi o grattarsi senza l'aiuto di un grattatesta, un grattaschiena e talvolta perfino un grattaocchi. Non poteva bere liquidi caldi o freddi, ma solo tiepidi e attraverso una cannuccia. Ammesso che potesse mangiare e non do...

Il terrore delle mestruazioni (parte 1)

L'universalità del tabù delle mestruazioni è praticamente senza eccezioni e testimonia quindi un complesso culturale straordinariamente antico e radicato ancora oggi nella credenza popolare e nel comportamento anche nel nostro mondo "scientifico". Il legame magico tra la luna e le mestruazioni è profondo, anche se in realtà donne perfettamente sane hanno spesso cicli che vanno dai 21 ai 35 giorni e non di 28 giorni come il mese lunare. Comunque, la credenza nel rapporto tra luna e mestruo si tra...

Il femminile nelle culture native americane: dee creatrici e distruttrici (parte 2)

Tra i Cherokee di lingua irochese, acerrimi nemici della Lega delle Cinque Nazioni, il Sole è in realtà Donna Sole e il suo nome è Sutalidihi, che significa Sei Uccisore (Six Killer). Secondo il mito riportato da J. Mooney ella è connessa ai Tuoni e ai serpenti. A causa del calore terribile e delle febbri che Donna Sole provocava negli esseri umani per via della sua gelosia per suo fratello Luna, più mite e come tale più amato dall'umanità, gli esseri umani chiesero aiuto ai Tuoni, e questi li a...

Il femminile nelle culture native americane: dee creatrici e distruttrici (parte 1)

Secondo le tradizioni degli Hidatsa, agricoltori dell'Alto Missouri di lingua Siouana, che vivevano in case multifamiliari di zolle di terra, poco dopo che Primo Creatore e Lone Man (Uomo Solo) ebbero creato la terra e gli animali maschi, una donna sacra di nome Village-Old-Woman (Vecchia Villaggio) che viveva a sud apprese di questa nuova terra e decise di creare le femmine di ciascuna specie creata dagli altri due dei allo scopo di perpetuare la vita e dare agli Hidatsa creature femminili da v...

Il femminile nelle culture native americane. Introduzione (parte 1)

La Terra/Pietra ebbe origine dalla vecchia Nokomish ed era sola. Allora la Pietra costruì una ciotola e la immerse nel terreno; lentamente il terriccio contenuto nella ciotola si trasformò in sangue e cominciò a mutare forma. Così il sangue si trasformò in Wabus, il Coniglio e questo assunse sembianze umane e in breve tempo divenne un uomo chiamato Manabush, il grande demiurgo dei Menomini, che è anche il Fuoco. Questo mito dei Menomini, indiani della regione dei Grandi Laghi, corrisponde a un ...

Cibo e nativi nordamericani 1

Parlare dei cibi consumati dai nativi americani (NA da ora in poi) è un compito immane, anche se al lettore medio europeo o italiano questa affermazione può sembrare strana. La visione che il lettore medio europeo ed italiano ha dei NA è quella di un unico popolo suddiviso più o meno in tribù dal punto di vista organizzativo, ma sostanzialmente unitario da quello degli usi e costumi. In questa visione stereotipa e razzista dei NA come un unico “grande popolo”, alimentata dalla letteratura popola...

L’Uomo di Kennewick 1. L’antefatto

L'antefatto. Il 28 luglio 1996 a Kennewick, nello stato di Washington, si correva una gara d'idroplano sul fiume Columbia, quando due studenti, che seguivano la gara sulla riva, scoprirono per caso un teschio nell'acqua bassa. Venne avvertita la polizia e furono scoperte altre ossa; l'antropologo forense James Chatters cominciò a investigare e si accorse subito che le ossa non erano recenti. Fu la risposta dello scanner SCAT che fece sobbalzare Chatters: la punta di pietra sembrava una punta...

Etnicità 14: Il caso: la «nazione» Dené.

Gli indiani dell’area del fiume Mackenzie in Canada cominciarono a cercare rappresentazione politica non appena ne ebbero la possibilità; tuttavia una società che cerca di controllare una vasta area e che costituisce una minoranza non può presentare rivendicazioni oltre un certo livello. Così, dato che i gruppi di lingua athapasca che chiamano genericamente se stessi Dené, «la gente», costituiscono dei raggruppamenti umani molto poco numerosi, decisero di fare delle alleanze tra di loro e con i ...

Etnicità 12: L’Indian Act e il rapporto tra Federazione e indiani canadesi

La data d’inizio della storia del Canada moderno può essere fissata al 1867, quando il Canada diventò un Dominion. La Sec. 91 (24) del Constitution Act del 1867, meglio noto come British North America Act (BNA) dà al Parlamento del Canada esclusiva autorità legislativa sugli indiani e le terre loro riservate, un rapporto speciale, in cui non vi è parte per le Province, che risale alla Proclamazione Reale del 1763, che riservava agli indiani delle terre dove potessero vivere e cacciare senza esse...

Etnicità 9: Le Prime Nazioni in Canada

Nel 1670 il re d’Inghilterra concesse all’Hudson’s Bay Company il controllo di tutte le terre i cui fiumi sfociavano nella Baia di Hudson, che divennero note come Rupert’s Land. Quando Montreal cadde in mano agli inglesi nel 1760, ponendo fine alla guerra dei Sette Anni, al termine di un secolo di guerre per il dominio del Nordamerica e la Francia dovette rinunciare al Canada, la resa prevedeva che gli indiani filo-francesi non avrebbero dovuto essere penalizzati né disturbati nei loro possedime...