genere's tag archives

Il cielo non è rosa

A circa un paio di settimane dall’8 marzo 2012 la cronaca ci offre l’occasione per fare alcune riflessioni. La prima riguarda un annoso problema che è generalmente ignorato e che ha assunto grafica evidenza a causa di un goffo preside veneto. E cioè che per lo stesso reato, la donna prende da due alle tre volte di più la pena che prende l’uomo. E’ inversamente proporzionale allo stipendio, che se sei femmina è inferiore per le stesse mansioni. Sto parlando dell’episodio dei due studenti dell’ist...

Professione antropologo. Verità, Realtà, Riflessività II

Nello stesso periodo in cui avveniva la ‘svolta letteraria’ in antropologia, influenti autori di inclinazione decisamente più politicizzata erano occupati a costruire manichini polemici che impersonavano gli scrittori e gli antropologi occidentali allo scopo di spostare il potere di legittimazione in mani diverse. Tanto per menzionarne un paio, citerò il ben noto studioso palestinese-americano Edward Said (Orientalism, 1978) e il teologo avvocato Dakota, noto più localmente, Vine Deloria jr. (Cu...

Professione antropologo. Il lavoro su campo II

Un altro fattore che influenza l’osservazione partecipante è il genere dell’osservatore. Abu-Lughod (1986) nel suo lavoro con i beduini egiziani osserva che il fatto di non essere sposata la inchiodava nel ruolo di ‘figlia’. Anche Kondo (1986) si trovò incastrata nello stesso ruolo nella casa dei suoi ospiti giapponesi, prima del suo ‘collasso d’identità’ e dell’inizio del processo di distanziamento, benché lei fosse americana di origine giapponese. Entrambe le autrici mettono in risalto l’impor...